Tag: Ragazzi Harraga

Casa Santa Chiara: a porte aperte

Un luogo per sperimentare se stessi e interagire con la comunità, proseguendo il proprio cammino verso l’autonomia. Lunedì 21 maggio, CIAI e la rete dei partner del progetto “Ragazzi Harraga” inaugurano Casa Santa Chiara, dedicata ai ragazzi migranti appena maggiorenni arrivati in Italia come minori soli. Segue

Evento - Ragazzi Harraga a Casa Santa Chiara – Palermo

Palermo, si inaugura Casa Santa Chiara, dedicata a tutti i ragazzi appena maggiorenni usciti dal sistema dell’accoglienza istituzionale che hanno ancora bisogno di un sostegno verso la piena autonomia.

 

A Ballarò, nel quartiere dell’Albergheria, un modello di accoglienza e condivisione per migranti appena maggiorenni arrivati in Italia da minori soli. Un’esperienza di coabitazione innovativa e sostenibile avviata grazie al progetto Ragazzi Harraga, coordinato da CIAI e realizzato da un’alleanza di partner locali e nazionali nell’ambito dell’iniziativa Never Alone, per un domani possibile.

 

Per un anno, i primi otto ragazzi selezionati abiteranno a Casa Santa Chiara mentre saranno accompagnati a proseguire il loro cammino personale verso l’autonomia.

 

Nel corso dell’inaugurazione di lunedì 21 maggio sarà possibile visitare gli spazi della Casa e verrà dato il benvenuto ai primi ospiti.

 

Tra i partecipanti all’inaugurazione di Casa Santa Chiara anche Moni Ovadia, attore e scrittore da sempre vicino ai temi delle migrazioni e alla città di Palermo.

 

Intervengono: Don Enzo Volpe (Direttore della Comunità dei Salesiani di Santa Chiara), Paola Crestani (Presidente CIAI), Lino D’Andrea (Garante metropolitano per l’Infanzia e l’Adolescenza), Giuseppe Mattina (Assessore alla Cittadinanza sociale del Comune di Palermo), Angela Natoli (Cooperativa Libera…mente), Maria Cristina Negro (Project manager “Never Alone, per un domani possibile”), Carmelo Pollichino (Presidente Libera Palermo) e Don Giuseppe Ruta (Ispettore dei Salesiani di Sicilia). Modera: Alessandra Sciurba (CIAI), coordinatrice del progetto Ragazzi Harraga.

 

A seguire, rinfresco sociale a cura di Moltivolti.

 

Informazioni: alessandra.sciurba@ciai.itwww.non6solo.it/ragazziharraga

Ragazzi Harraga a Casa Santa Chiara: la locandina dell’inaugurazione

 

Bisso Bistrot, dove imparare un mestiere

Dario Bisso, titolare del Bisso Bistrot a Palermo, è uno degli imprenditori che ha risposto alla chiamata di CIAI, accogliendo in tirocinio alcuni giovani migranti beneficiari del progetto “Ragazzi Harraga”: qui, i ragazzi hanno l’opportunità di imparare un mestiere. Segue

Evento - Percorsi laboratoriali per l’inserimento socio-culturale dei giovani migranti – Palermo

Palermo, presso gli spazi dell’Oratorio Santa Chiara, parte il secondo ciclo dei percorsi laboratoriali finalizzati all’inserimento socio-culturale dei minori che arrivano soli a Palermo, realizzati nell’ambito del progetto Ragazzi Harraga.

 

I laboratori, gestiti da CESIELibera Palermo e Nottedoro, sono aperti a tutte le ragazze e i ragazzi – italiani e migranti tra i 15 e i 20 anni che vivono a Palermo. L’intento è quello di aumentare l’interazione tra tutti i giovani che vivono la città: i laboratori sono realizzati puntando all’eterogeneità di genere e rispetto all’origine nazionale. Al termine di ogni percorso, viene stilato per ciascun partecipante un portfolio delle competenze.

 

Si è da poco concluso il primo ciclo di laboratori, iniziato lo scorso 17 ottobre: per tutti i partecipanti, un’esperienza intensa, formativa e divertente.

 

Il secondo ciclo prenderà avvio nel mese di aprile e toccherà diverse aree tematichelaboratorio BALLO!laboratorio Interculturalelaboratorio dei Diritti e della Convivenza. Nel mese di settembre partiranno, invece,  il laboratorio Io Video e quello espressivo.

 

Laboratorio BALLO!

Un’occasione per i partecipanti di ri-scoprire le danze tradizionali dei propri Paesi di origine, muoversi a ritmo di musica, seguendo un tempo comune o del tutto personale.

 

Laboratorio Interculturale

Un programma che prevede l’approfondimento di concetti quali identità “in movimento” e in “trasformazione”, religioni, esclusione e inclusione sociale.

 

Laboratorio dei Diritti e della Convivenza

Un percorso che permetterà ai giovani di conoscere meglio la città in cui vivono, grazie all’incontro con coloro che, ogni giorno, lavorano e si prendono cura del territorio palermitano (associazioni, scuole, imprenditori, cooperative sociali).

 

Laboratorio Io Video

Un percorso nato per permettere ai ragazzi di “giocare” con la videocamera, alla scoperta del territorio che li circonda.

 

Laboratorio Espressivo

Un luogo d’incontro rivolto a giovani, uno spazio protetto per potersi esprimere liberamente, dove sviluppare il proprio talento e stimolare la propria creatività.

 

Le modalità di iscrizione sono presentate al link http://bit.ly/2FxjiKN.

Per saperne di piùhttp://bit.ly/2kKKkEm

Laboratori del progetto Ragazzi Harragail programma dei laboratori

Evento - Festa conclusiva del primo ciclo di Laboratori “Ragazzi Harraga” – Palermo

Palermo, presso gli spazi Santa Chiara, il progetto Ragazzi Harraga ha attivato cinque percorsi laboratoriali per supportare la crescita personale e professionale dei minori soli che si trovano sul territorio, aiutandoli a valorizzare i propri talenti e consolidare le proprie competenze trasversali. 

 

I laboratori, gestiti da CESIELibera Palermo e Nottedoro, hanno avuto inizio il 17 ottobre 2017 e verranno riproposti in più cicli per tutta la durata del progetto. Sono diverse le aree tematiche toccate: laboratorio BALLO!laboratorio Interculturalelaboratorio Io Videolaboratorio espressivolaboratorio dei diritti e della convivenza

 

A conclusione del primo ciclo dei laboratori – e in attesa del secondo, in partenza nel mese di aprile – i partecipanti vogliono raccontarvi quest’esperienza invitandovi alla Festa conclusiva dei percorsi laboratoriali.

 

Una serata ricca di momenti di condivisione, condotta da Ben Said Moussa e Numu Touray, i due facilitatori che hanno accompagnato i ragazzi per tutta la durata dei laboratori, sostenendoli e incoraggiandoli.

 

Per saperne di più consultare il sito di CESIE al link http://bit.ly/2GkFwgm

 

L’evento è aperto a tutte e tutti: i Ragazzi Harraga vi aspettano!

 

Cartella sociale: favorire l’inclusione dei minori migranti

La Cartella sociale sviluppata nell’ambito del progetto “Ragazzi Harraga” diventerà operativa nel corso del mese di marzo: uno strumento per la condivisione dei percorsi dei minori stranieri soli che accorperà tutte le informazioni anagrafiche, sanitarie e amministrative dei ragazzi, senza tralasciare gli aspetti relativi a istruzione e formazione, esperienze lavorative, competenze, desideri e progetti. Segue

Evento - Sguardi sui Ragazzi Harraga – Novara

Martedì 23 gennaio 2018, inaugura a Novara, presso la Sala Accademia di Palazzo Broletto, la mostra fotografica “Sguardi sui Ragazzi Harraga”.

 

Attraverso una serie di scatti realizzati dai fotografi dello Studio 14 di Novara, l’esposizione presenta la vita quotidiana di alcuni minori stranieri non accompagnati giunti a Palermo. Ragazzi che giocano a calcio in un cortile; giovani pensierosi, in ascolto; sorrisi e sguardi divertiti intorno a una pentola in cui stanno cuocendo gli spaghetti: momenti resi unici dai protagonisti, ragazzi che stanno realizzando il proprio progetto di vita in Italia dopo aver attraversato il deserto e il mare.

 

L’inaugurazione dell’esposizione, a partire dalle ore 18.00, vede la partecipazione di:

 

Paola Crestani, Presidente CIAI

Alessandro Canelli, Sindaco di Novara

Marco Sartori e Andrea Arcidiacono (Studio14), curatori della mostra fotografica Sguardi sui Ragazzi Harraga

 

L’incontro è moderato da Roberto Azzoni, Direttore del Corriere di Novara.

 

L’evento è realizzato nell’ambito del progetto Ragazzi Harraga.

La mostra resterà allestita presso gli spazi di Palazzo Broletto fino a giovedì 1 febbraio 2018, con i seguenti orari: dal martedì alla domenica ore 9.00 – 19.00 (chiusura settimanale: lunedì).

 

Sguardi sui Ragazzi Harraga: la locandina dell’inaugurazione

Integrazione e lavoro a Palermo

Famara e Lamin hanno ricevuto una proposta di contratto di lavoro a tempo indeterminato nelle aziende in cui hanno svolto tirocinio: il primo lavora come magazziniere in un’azienda attiva nel ramo informatico, mentre il secondo è operaio in un’impresa del campo sanitario. Un resoconto dei percorsi di orientamento e tirocinio realizzati finora nell’ambito del progetto “Ragazzi Harraga”. Segue