News

Un ponte oltre i confini

Il percorso “Oltre i confini” ha coinvolto alcuni studenti del Liceo Artistico Nani Boccioni di Verona e un gruppo di minori non accompagnati in accoglienza presso l’Istituto Don Calabria in un percorso tra arte e cultura: con l’intento di accompagnare i ragazzi alla scoperta di un orizzonte più grande. I loro lavori saranno esposti a partire dal 12 aprile presso il Museo Africano di Verona. Segue

Cittadini, futuri tutori volontari

Nelle scorse settimane si è concluso a Brescia il percorso di formazione per tutori volontari proposto nell’ambito del progetto “MSNA – Minori: Seminare una Nuova Accoglienza”. Positiva la partecipazione della cittadinanza all’iniziativa: sono circa 60 le persone che hanno preso parte al percorso. Segue

Pieni e Vuoti: un’opera per superare i confini

“Pieni e Vuoti”: è il titolo dell’opera che verrà presentata venerdì 16 marzo a Roma. La sintesi di un lavoro realizzato dalla Consulta dei Ragazzi nell’ambito del progetto “Together”: la visione del mondo di un gruppo di ragazzi che ha scelto il linguaggio artistico come mezzo per creare un punto di incontro e «superare i confini». Segue

“Together” a Catania per l’orientamento al lavoro dei più giovani

A Catania, sono 13 i minori e neomaggiorenni soli accompagnati in percorsi di orientamento al lavoro dalle Cooperative Futura89 e Prospettiva Futuro: alcuni vogliono accedere al mondo del lavoro per guadagnare e inviare il denaro alla propria famiglia; altri, invece, decidono di puntare sulla formazione e proseguono negli studi. Segue

Questionario sul tema dei tutori volontari

I nove enti promotori di “Never Alone” considerano prioritario il ruolo dei tutori volontari per favorire l’inserimento sociale dei minori stranieri non accompagnati. Per lavorare al disegno di strumenti a sostegno dell’attività dei tutori volontari, è stato predisposto un breve questionario destinato a operatori, esperti, istituzioni pubbliche o private ed enti coinvolti nelle attività inerenti la tutela dei minori stranieri soli. Segue

Cartella sociale: favorire l’inclusione dei minori migranti

La Cartella sociale sviluppata nell’ambito del progetto “Ragazzi Harraga” diventerà operativa nel corso del mese di marzo: uno strumento per la condivisione dei percorsi dei minori stranieri soli che accorperà tutte le informazioni anagrafiche, sanitarie e amministrative dei ragazzi, senza tralasciare gli aspetti relativi a istruzione e formazione, esperienze lavorative, competenze, desideri e progetti. Segue

La scelta civica dei tutori volontari

Si è concluso il 18 gennaio, a Perugia, il Corso di formazione per tutori volontari di minori stranieri soli promosso nell’ambito del progetto “Mai più soli”: ciò che accomuna gli aspiranti tutori è la volontà di compiere un gesto dal forte valore civico, in grado di dare un segnale positivo in un momento di forte ostilità nei confronti degli immigrati. Segue

«Fare i cittadini è il modo migliore di esserlo»

Sono otto i giovani coinvolti dalla Cooperativa Sociale Dedalus nel Laboratorio di Cittadinanza Attiva realizzato nell’ambito del progetto “Ragazzi sospesi”: una proposta per rendere i ragazzi parte attiva e influente della società, perché «fare i cittadini è il modo migliore di esserlo». Segue